Cerca nel sito

Eventi a Vigevano:

Dal 26-05-2024 al 15-09-2024
Appuntamenti Musicali a San Dionigi
Dal 15-06-2024 al 02-07-2024
Vincenzo Parea - UNIVERSI CROMATICI
Dal 15-06-2024 al 30-06-2024
CASACRILICO
Dal 29-06-2024 al 29-06-2024
UN POMERIGGIO SPIRITUALE CON GLI AUTORI
Dal 29-06-2024 al 28-07-2024
7° MOSTRA FOTOGRAFICA DEI VIGEVANO PHOTO FRIENDS

Vedi tutti

Grazie a

Videonews


24/05/2024 11:59
Nella campagna elettorale italiana per le elezioni europee il clima sembra non essere la priorità del dibattito politico.
Infatti, solo nell'8% delle dichiarazioni dei principali leader politici italiani si fa accenno alla crisi climatica.
Il problema del riscaldamento del pianeta è quasi assente. È infatti l'appena 4% delle dichiarazioni a citarlo, una percentuale che includerebbe anche affermazioni contrarie alle azioni per il clima.
Se si comprendono anche temi ambientali non legati alla crisi climatica la percentuale sale a quasi l'11%.
I dati sono stati forniti dall'Osservatorio di Pavia, un monitoraggio realizzato per conto di Greenpeace Italia.
Lo studio è stato condotto analizzando le dichiarazioni degli 11 principali leader politici italiani postate sui social, raccolte nelle edizioni serali dei telegiornali, nei principali talk show politici e nei programmi televisivi di approfondimento.
Il periodo di raccolta dati è durato due settimane: dal primo al 14 maggio.
Grandi assenti del dibattito su clima e ambiente sono Giorgia Meloni, con appena il 3,4% delle dichiarazioni relative all'emergenza climatica, e Elly Shlein, con il 7,8%.
Matteo Salvini risulta invece il politico che più di tutti assume posizioni ambigue, resistenti o contrarie alle azioni per il clima. Il Ministro dell'Interno fa leva su presunte ricadute industriali negative della transizione energetica e sullo svantaggio competitivo rispetto ad altri Paesi.